Come velocizzare Google Chrome

Google Chrome è il browser più utilizzato al mondo. Secondo le analisi effettuate, un 59% del totale cioè in 6 computer su 10 il browser web di Google viene installato. Abbastanza sorprendente, vero?

Nonostante questa buona quota di mercato, nessuno può negare che Google Chrome abbia ancora margini di miglioramento e gran parte ha a che fare con il fatto che il suo funzionamento a volte è molto lento. Contro questo problema, oggi proponiamo alcuni trucchi per su come velocizzare Google Chrome .

Come abbiamo detto prima, Google ha molto margine di miglioramento, ma mentiremmo se non dicessimo che i ragazzi di Mountain View non smettono di lavorarci su in modo che funzioni meglio ogni giorno. Google Chrome del 2020 non ha nulla a che fare con quello del 2015, ad esempio. Nel complesso è più veloce, più efficace e migliore.

Se diciamo tutto ciò, è perché una delle cose che può rallentare Google Chrome è l’uso di una versione obsoleta del programma. Il browser Chrome andrà più veloce fintanto che usi l’ultima versione quindi assicurati di aggiornarlo!

Google Chrome di solito si aggiorna da solo e non è necessario fare clic su alcun pulsante in particolare, ma se si desidera controllarlo è possibile verificare se è disponibile un aggiornamento facendo clic sul pulsante menu con tre punti verticali (angolo in alto a destra del browser). Se hai un aggiornamento disponibile, vedrai un’opzione che dice “Aggiorna Google Chrome”. Se non vedi questo pulsante, allora hai già l’ultima versione.

Nota : allo stesso modo, puoi accedere alla Guida per vedere qual è l’ultima versione di Chrome che hai, nel caso in cui desideri già arricciare l’arricciatura in relazione al confronto dei dati.

"

2. Chiudi schede

Questo è uno degli eterni conflitti di Google, uno dei più grandi mal di testa che il browser non ha ora, ma praticamente dalle sue origini: le schede .

Per capirci: più schede hai aperto, peggiore sarà la navigazione in Chrome. È così semplice. Ogni “scheda” aperta consuma le risorse del browser, che a sua volta consuma risorse di memoria RAM (che finisce per causare non solo il browser più lento, ma anche il computer).

Per provare a risolvere questo, ci sono diversi trucchi. Il primo e più semplice è chiudere le schede. Per chiudere una scheda, basta fare clic su Chiudi X (lato destro della scheda). Se si utilizza Windows, Linux o Chrome OS, è anche possibile chiuderlo tenendo premuti contemporaneamente i tasti Ctrl + W . Se stai usando un Mac, tieni premuti contemporaneamente i tasti e W . Tieni solo quelle schede che ti interessano davvero e chiudi quelle che non valgono la pena. Inoltre, ricorda che puoi sempre aggiungere i preferiti ai preferiti.

Se questo consiglio non è di tuo gradimento e desideri lasciare lo stesso, la seconda raccomandazione è che le schede rimangano inattive per risparmiare risorse e aiutare Chrome a funzionare nel modo più rapido ed efficiente possibile. In questo modo, la scheda non viene ricaricata e aggiornata di volta in volta, ma solo quando si fa clic su di essa. Qui puoi esclamare un: “Ma se Google lo fa già.” Sì, è vero che dall’aggiornamento di Chrome 79, le schede sono già inattive entro cinque minuti, ma il nostro consiglio è di procurarti The Great Suspender.

Questa estensione è una delle più conosciute in Google Chrome e ti consente di configurare le opzioni per le schede del browser in modo molto dettagliato . Possiamo personalizzare se vogliamo che le schede vengano disattivate in un determinato periodo di tempo, se vogliamo sospendere una scheda in questione, se vogliamo che le schede che riproducono musica o video non vengano mai disabilitate e in genere ecc. Ti consigliamo vivamente di installare questo componente aggiuntivo nel browser Chrome. Potrebbe essere uno dei migliori del programma in questo momento (e di gran lunga).

"

3. Lascia che Chrome vada molto più veloce

Sapevi che le pagine web che visiti possono essere aperte facilmente e rapidamente? Tutto quello che devi fare è attivare le previsioni dell’azione di rete e selezionare “richiesta pre-pagina”. Una volta attivata questa opzione, Chrome precaricherà i collegamenti che potresti aprire.

Per fare ciò, apri Chrome. In alto a destra, fai clic su Altro e vai su Impostazioni . In basso, fai clic su Avanzate . Nella sezione “ Privacy e sicurezza “, abilita “ Utilizza un servizio di previsione ” per caricare le pagine più velocemente.

4. Accelerazione hardware

Come abbiamo detto prima, Google Chrome continua ad aggiungere novità al suo browser e uno degli ultimi ha avuto a che fare con il summenzionato “Accelerazione hardware”. Cosa si nasconde dietro questo campo? Bene, come suggerisce il nome, il browser può utilizzare l’hardware del computer su cui è in esecuzione per farlo funzionare un po ‘meglio.

La chiave di questa accelerazione hardware è che anche se è contrassegnato come attivo, sarà abilitato solo quando è disponibile, cioè quando il dispositivo considera che può essere utilizzato.

Per attivarlo, è sufficiente fare clic sui tre puntini di sospensione del “Menu” e quindi su “ Configurazione “. A prima vista non lo troverai, quindi vai in basso e premi “Mostra opzioni avanzate”. Non appena lo fai, continua fino alla fine, dove troverai un’opzione che non lascia spazio a dubbi: « Usa l’accelerazione hardware «. Il nostro consiglio è di lasciarlo segnato per sempre.

"

5. Elimina estensioni non necessarie

Solo pochi paragrafi fa ti abbiamo parlato della necessità di installare una buona estensione per gestire le schede … e ora ti chiediamo di eliminare alcuni di questi plugin. Sì, non siamo impazziti o cose del genere. La virtù è nella via di mezzo cioè non dedicarti all’installazione di alcuna estensione che vedi, né hai un browser pulito come un fischio e come se fosse stato installato da zero.

La chiave con le estensioni è che hai attivato solo quelli che stai utilizzando quotidianamente. Di solito succede che attiviamo un plug-in di Google Chrome, lo usiamo di nuovo … e un giorno smette di essere utilizzato, sia perché non ne abbiamo più bisogno o semplicemente perché ha smesso di funzionare. Invece di lasciarlo lì, disgustato, l’ideale è andare nelle impostazioni di Google Chrome e disabilitarlo e / o eliminare .

Per eseguire questo processo, fare clic sui puntini di sospensione « Menu » e cercare «Altri strumenti» -> «Estensioni» . Una volta dentro, tutte le estensioni installate nel tuo browser Google Chrome appariranno con due diverse opzioni: la possibilità di abilitare o disabilitare (facendo clic sul pulsante blu per farlo), o facendo clic su “Rimuovi” e facendole scomparire per sempre. La nostra raccomandazione? Semplice: se sai che non lo userai mai più o è stato inutilizzato per un lungo periodo, quindi cancellalo per sempre; invece, se pensi di dargli un possibile utilizzo, disattivalo. L’idea è di prendere una delle due possibili decisioni. Il browser Chrome sta andando molto più veloce, fidati di noi, con questo semplice movimento.

"

6. Il già citato Flash

Il tempo passa e milioni di pagine Web continuano a utilizzare il “formato” Flash per elementi multimediali. Il problema è che è obsoleto e è stato dimostrato che può essere un ampio gateway per migliaia di potenziali infezioni. Cosa possiamo fare al riguardo? Bene, agisci .

Google Chrome ha al suo attivo un’opzione che consente a Flash di essere attivato solo se l’utente lo desidera. Non solo renderai il tuo browser un po ‘più sicuro, ma lo renderai anche più veloce quando si tratta del programma, poiché il formato Flash rallenta le procedure che vengono eseguite molto.

Per farne a meno, facciamo nuovamente clic sui tre punti di “Menu” e facciamo clic su “Configurazione”. Una volta dentro, dobbiamo trovare la sezione di “Impostazioni avanzate” -> “Privacy e sicurezza” -> “Impostazioni contenuti” . Quando lo trovi, fai clic su questa sezione per accedere direttamente a una vasta gamma di opzioni.

Anche se all’inizio potresti essere sopraffatto da tutto ciò che appare sullo schermo, non preoccuparti. Individua la casella «All’accesso dei componenti aggiuntivi senza passare attraverso l’area di prova » ed entra. Per finire, attiva l’opzione che dice «Chiedi quando un sito vuole usare un componente aggiuntivo per accedere al tuo computer (consigliato)». Non appena lo abiliti, il tuo browser non riprodurrà mai più alcuni elementi che saltano in una volta, cioè, a meno che non fai clic su di essi, non verranno riprodotti. Un piccolo trucco con il quale si ottiene sicurezza e, soprattutto, velocità nel browser.

"

7. Elimina file temporanei

Questo più che un trucco è un suggerimento: a volte rimuovere i file temporanei da Google Chrome. Come con la cache sui telefoni cellulari Android o iOS, il browser accumula anche una grande quantità di file temporanei che rimangono lì per sempre. Molti di loro sono sicuri che li usi tutti i giorni, ma ti assicuriamo che il numero che non usi è, forse, tre o quattro volte quel numero, credici.

Eliminando i file temporanei non solo guadagneremo un po ‘di spazio sul disco rigido, ma accelereremo anche alcuni processi in Google Chrome. È vero che molti di questi file verranno generati quando apri il browser subito dopo averlo pulito, ma noterai quanto velocemente non accade nulla.

Per fare ciò, fai clic direttamente su “Menu” e cerca la parola “ Storia ” -> “ Storia «. Una volta dentro, se fai clic sulle tre linee che appaiono in alto a sinistra vedrai che appare un campo chiamato « Elimina dati di navigazione «. Fai di nuovo clic e seleziona il campo “ Impostazioni avanzate ” per vedere tutto ciò che puoi eliminare: cronologia di navigazione, cronologia dei download, cookie, file e immagini memorizzate nella cache, password, ecc. Il nostro consiglio è di eliminare soprattutto quello di « File e immagini memorizzati nella cache «, e da lì con il resto selezionare ciò che si desidera. È così facile e semplice.

"

8. Il task manager, attenzione

In questo articolo abbiamo già detto che Google Chrome è un vero mostro quando si tratta di consumare RAM. Si tratta di un programma scarsamente ottimizzato al riguardo, anche se a suo favore va detto che negli ultimi anni è stato corretto grazie agli aggiornamenti che la società sta lanciando (e in particolare per quanto riguarda la sospensione delle schede, che oltre ad essere una patch, è molto apprezzato che esista).

Se lo diciamo nel paragrafo precedente, è perché, a volte, Google Chrome rimane bloccato nel Task Manager come processo. Non stiamo parlando del browser aperto, ma forse di un altro sito Web che abbiamo iniziato prima ed è ancora lì. Il nostro consiglio è di accedere al Task Manager (Ctrl + Alt + Canc), fare clic su “ Process ” e chiudere quelli che sembrano sospetti a prima vista. Non ci sono consigli migliori di questo, credici.

9. Verifica che il computer non contenga malware o virus

Questo è un classico che non manca mai, per quanto possa sembrare ovvio. Mentre stiamo usando Google Chrome, il browser ha molte schede che un “virus” si insinua in esso, con il conseguente danno non solo in termini di sicurezza, ma anche nel rallentare il programma.

Per verificare che il tuo computer non abbia malware che rallenta Google Chrome, prima di tutto, vai in alto a destra, fai clic sul menu quindi vai a Impostazioni . Nella parte inferiore, fai clic su Mostra opzioni avanzate . In “ Ripristina e pulisci “, fai clic su “ Pulisci computer “. Proprio lì otterrai una nuova finestra in cui si dice “Trova software dannoso: Chrome può trovare software dannoso sul tuo computer e rimuoverlo”. Fare clic su Cerca . Chrome tenterà di individuare malware sul tuo computer e proporrà di rimuoverlo per te. Per rimuovere malware, tutto quello che devi fare è cliccare su Rimuovi . Eccolo.

D’altra parte, proprio nel campo di « Ripristina e pulisci » hai anche una casella chiamata «Ripristina impostazioni predefinite originali della configurazione». Se fai clic su di esso, Google Chrome ti consentirà di ripristinare le impostazioni di fabbrica del browser. Questa opzione è l’ultima che raccomandiamo, qualcosa da fare se siamo già disperati e non riusciamo a trovare una possibile soluzione. Lo diciamo perché lascerà il browser come se lo avessi installato quasi la prima volta: tutte le estensioni sono disabilitate, tempeste e cookie vengono eliminati e segnalibri, cronologie e password salvati sono in background in attesa di essere riconfigurati. In breve, un “riavvio” del browser.

"

10. Ripristina impostazioni predefinite

E infine, il consiglio che non può mancare in nessun buon tutorial: quello di ripristinare le impostazioni di fabbrica. Se utilizziamo questa opzione, avremo il browser come se fosse stato installato per la prima volta sul computer .

Per accedere a questo campo, basta fare clic sui tre puntini di sospensione e fare clic su “Impostazioni”. Una volta dentro, fai clic su “Sistema” nella colonna di sinistra e cerca “ Ripristina i valori predefiniti originali della configurazione “. Il processo dura poco meno di un minuto e restituirà il tuo browser da zero con tutto quasi pronto. Ovviamente, cerca di non caricare troppo su di esso ora o tornerai nello stesso posto …

"

E qui ci sono 10 trucchi per accelerare le prestazioni del tuo browser Google Chrome. Come hai potuto osservare, ognuno di essi funziona da solo, ma la cosa migliore che puoi fare è completarlo con il resto delle raccomandazioni portate. In questo modo semplice, ciò che stai per ottenere è che il programma funzioni meglio di quanto già faccia. Certo, non dimenticare quest’ultimo punto (il decimo) per l’ultima istanza: a volte non c’è altra scelta che disinstallare tutto e ricominciare (e comunque, se il problema persiste, lo stesso è l’errore sul tuo PC … e non entrambi nel browser Web esclusivo).

Programmi Correlati:

Articolo letto 426 volte