Come sapere se qualcuno ti ha bloccato su WhatsApp

Stai parlando con una persona, c’è un tentativo di discussione e improvvisamente scompare dalla mappa e non sai più nulla di lui. Un amico permanente, ex collaboratore, ex … Mi ha bloccato su WhatsApp ? Ti chiedi improvvisamente senza sapere molto bene se la risposta è sì …

Sicuramente questa idea ti è passata per la mente in più di un’occasione, giusto? Non ti preoccupare, dopo tutto, che la prima pietra sia lanciata da chi è libero dal peccato e non ha passato questa bevanda in qualche occasione, come è normale e logico.

Poiché i social network e i servizi di messaggistica istantanea sono nelle nostre vite, una delle domande più richieste è vedere chi smette di seguirci o sapere se ci hanno bloccato su WhatsApp .

Come fai a sapere se qualcuno ti ha bloccato su WhatsApp e non vuole sapere di te?

È sempre un’arte sapere se qualcuno ha deciso di fare a meno di noi nella sua vita. In alcuni casi molto specifici di reti come Twitter o Instagram, puoi vedere chi ha smesso di seguirci attraverso applicazioni esterne (alcune di sicurezza e qualità molto dubbie, tutto da dire).

➡️ Ma che dire di WhatsApp? Posso sapere chi mi ha bloccato tramite un’applicazione esterna con tutto ciò che è dettagliato? Scopriamolo.

A differenza di questi servizi, WhatsApp non ha uno strumento magico per aiutarti a vedere chi ti ha bloccato (ce ne sono alcuni, ma se quelli su Twitter o Instagram erano di dubbia qualità, quelli su WhatsApp sono, direttamente, un divario in sicurezza per il tuo terminale). Per questo motivo, oggi ti spiegheremo come sapere chi ti ha bloccato su WhatsApp senza utilizzare applicazioni “inaffidabili”.

Ecco i metodi di verifica per scoprire se sono stati bloccati o meno. Cominciamo con la spiegazione ufficiale ed espandiamoci su di essa. Si noti inoltre che tutte queste spiegazioni sono universali. Servono sia per Android, iPhone … non importa se hai un Samsung Galaxy, un Huawei … perché i metodi vedranno lo stesso.

Come sapere se qualcuno ti ha bloccato su WhatsApp: la spiegazione ufficiale

Se andiamo alla pagina di supporto dell’utente di WhatsApp, scopriamo che ci sono questi indicatori che indicano un possibile blocco di quell’altra persona:

Indicatore 1 : non puoi vedere l’ora dell’ultima connessione dell’utente sulla schermata della chat o l’avviso in alto che indica che il contatto è online non appare in nessun momento.

Indicatore 2 : Non vedi cambiamenti nell’immagine del profilo.

Indicatore 3 : Qualsiasi messaggio inviato al contatto che ti ha bloccato verrà mostrato solo con un segno di spunta o popcorn. Il secondo tick che è il tick del messaggio inviato letteralmente allo smartphone non verrà mai visualizzato.

Indicatore 4 : Non è possibile effettuare chiamate vocali che si tenta di effettuare.

Sfortunatamente, WhatsApp non fornisce ulteriori spiegazioni sul suo sito Web ufficiale, ma possiamo espandere alcuni di questi punti e persino aggiungerne uno nuovo per chiarire se quella persona vuole portarti fuori dalla vita per sempre.

La persona che ti ha bloccato su WhatsApp non riceve i tuoi messaggi

Vorremmo dire che questo è il punto più importante di tutto ciò che leggerai in questo articolo. Se stai inviando messaggi a questa persona e i segni di spunta blu o addirittura doppi non vengono visualizzati, inizia a sospettare: il tuo profilo potrebbe averti bloccato.

Esistono tre tipi di tick:

✓ Verifica- il primo che include un singolo segno di spunta e che significa che il messaggio è stato recapitato al server di origine, ovvero è già nella base operativa di WhatsApp da dove viene gestito tutto.

✓ ✓ Doppio segno di spunta- il secondo che corrisponde a due tick e indica che il messaggio ha raggiunto il destinatario. In altre parole, proprio come ha raggiunto i server WhatsApp, è stato inviato a quell’altra persona. Questo è il solito e più comune all’interno dell’applicazione, quindi sarai abituato.

✓ ✓ Controllo blu: il terzo che diventa blu e significa che lo leggi. Questo è l’ultimo comando e il più chiaroveggente per sapere se ti ha letto. Ora ha una piccola complessità alle spalle. Se il destinatario del messaggio ha la conferma del messaggio disattivata, non saprai mai se è blu o no vale a dire, il massimo che vedrai è il doppio controllo di quello di cui abbiamo parlato in precedenza (allo stesso modo, funziona reciprocamente cioè, se disattivi anche questa opzione in modo che nessuno sappia se hai letto un messaggio, neanche i segni di spunta blu appariranno sullo smartphone.

 

C’è una buona probabilità che una persona abbia un solo segno di spunta nel proprio profilo, anche se sembra che non lo faccia. Ad esempio, potresti aver spento il telefono e quindi la seconda icona non verrà visualizzata; allo stesso modo, il dispositivo si è rotto ed è disabilitato; che la carta SIM non funziona per quella persona (o per te); eccetera. Ora, tutto ciò ha un certo limite: se scrivi a questa persona e non accade da un singolo segno di spunta durante un lungo periodo di tempo inizia a pensare male: è molto probabile che tu abbia bloccato .

"

Le foto e gli stati non cambiano

Questo metodo per verificare se sei stato bloccato su WhatsApp deve essere preso con una pinzetta e non è così concreto e diretto come il precedente, che può aiutarti a chiarire di più il problema. Parliamo, ovviamente, delle foto e degli stati delle persone, una procedura che è anche efficace.

Se lo stato di questa persona che ritieni ti abbia bloccato non può essere visto da così come la foto del profilo non cambia o scompare è probabile che ti abbiano bloccato . Quando una persona limita un contatto, sia l’immagine del profilo che lo stato “scompaiono”. Quando diciamo “scompare” intendiamo che dove dovrebbe essere l’immagine del profilo, ora c’è l’icona classica con una faccia grigia (l’avatar tipico che appare su ogni social network quando viene aperto per la prima volta e non c’è l’immagine del profilo).

Tuttavia, può anche succedere che la prima non sia cambiata (lo stato) e la seconda non sia cambiata (la foto), sebbene di solito sia piuttosto rara in entrambe le occasioni (soprattutto per quanto riguarda la foto, chiave per identificare una persona o meno a livello di account). Qui ti consigliamo di pensare alle abitudini di quella persona. La tua foto del profilo è mai cambiata? Quindi questa misura non ne varrà la pena.

"

Chiamate vocali

I metodi che abbiamo proposto in precedenza hanno le loro peculiarità, vale a dire che non sono esatti al 100% e possono portare a qualche tipo di errore. Ora, quindi, iniziamo a entrare in questioni importanti, in quei trucchi che sono diretti e non hanno margini di errore (e c’è la vera chiave).

La prima di queste procedure ha a che fare con chiamate vocali . Come forse saprai, WhatsApp ha introdotto queste chiamate nel 2018 dopo una lunga richiesta da parte degli utenti. Era una di quelle funzionalità che era richiesta sì o sì, poiché era possibile effettuare chiamate con la velocità dei dati o il WiFi. In effetti, le chiamate vocali sono così ampiamente utilizzate che solo tre mesi fa sono state aggiornate per consentire a fino a 8 persone contemporaneamente sulla stessa chiamata. Non c’è niente.

Se ti diciamo tutto questo è per un motivo: una persona che ti ha bloccato non sarà in grado di ricevere chiamate vocali da te né potrà inserire il suo profilo in una chiamata di gruppo con più partecipanti. Pertanto, se vuoi sapere se questa persona in questione ti ha bloccato, prova a chiamarli tramite WhatsApp o in una chiamata di gruppo prova ad aggiungere il loro numero di telefono. Se ricevi un errore, le possibilità che ti abbia bloccato sono molto alte.

“Bene, ma potrebbe non essere così, semplicemente non hai una connessione Internet.” Sì, ci sono alcuni “ma”, e questo non può essere negato. Ad esempio, se quella persona non ha copertura o connessione Internet in quel momento, anche la chiamata fallirà, come è logico; e lo stesso se il dispositivo è bloccato, rotto, perso, ecc. Tuttavia, come diciamo, le probabilità che ciò accada nel tempo sono molto basse .

"

Non puoi aggiungerlo a un gruppo

Se la chiamata vocale ti ha già dato quasi il 99% di sicurezza in termini di blocco (solo quella porta è stata lasciata aperta nel caso non avesse copertura), quello che viene ora è infallibile e quello che tu dirà se sei bloccato da quell’altra persona. In effetti, è così preciso che siamo sorpresi di non averlo trovato sulla pagina ufficiale dell’applicazione come metodo da seguire per sapere se qualcuno ti ha bloccato su WhatsApp.

Se vedi che i metodi precedenti non finiscono, prova questo:

➡️ Aggiungi una persona che sospetti ti abbia bloccato su WhatsApp a un gruppo ⬅️

È il più grande (e migliore) informatore per sapere se qualcuno ha bloccato l’accesso a WhatsApp. Perché è così preciso? Ti chiederai sicuramente. Ha una spiegazione molto semplice. Ciò si verifica perché l’applicazione non consente a nessuno che ti ha bloccato di entrare in un gruppo grazie a te .

Il modo migliore per testarlo è creare rapidamente un gruppo fittizio (e non utilizzarne uno già attivo) e provare ad aggiungere questa persona. Se ti ha bloccato come stai supponendo, il sistema stesso ti dirà che non puoi farlo perché non hai l’autorizzazione appropriata o che si è verificato un errore. Tenendo conto del fatto che qui non c’è dipendenza dalle connessioni Internet o cose del genere, è chiaro che questa omissione è dovuta a ciò che è stato commentato: quella persona ti ha bloccato per sempre .

"

Non fidarti delle app esterne

Come abbiamo detto nei paragrafi precedenti, su molti siti Web viene venduto qualcosa di semplice e di base come “rivelare chi ti ha bloccato su WhatsApp”. Dietro questo semplice messaggio, e apparentemente efficace secondo i suoi creatori, ciò che esiste davvero è una truffa nella sua interezza, l’abbiamo già previsto.

Quasi tutte le applicazioni – per non dire al 100% – che arrivano con la vitola di poter indovinare chi ti ha bloccato cercano sempre di ottenere le tue informazioni personali . Alla fine della giornata, dando le autorizzazioni a quell’app o servizio insieme a quello di WhatsApp, ciò che stai facendo è fornire il tuo numero di telefono, il tuo indirizzo, il tuo nome, le tue possibili foto, video, stati e persino le informazioni che circolano nelle tue chat.

«Questo è fatto anche da altre app», potresti chiederti. Sì, ma la differenza è che qui non sai dove finiranno i dati e, soprattutto, non ti dirà chi ti ha veramente bloccato . Perché? Bene, perché queste informazioni non possono essere fornite in nessuno dei modi esistenti e possibili. Non ce ne sono più.

"

Tutto è reciproco

Ora potresti avere un’altra domanda: se non riesco a vedere chi mi ha bloccato, quell’altra persona può sapere se ho fatto lo stesso? Ovviamente, la risposta è no .

Questo processo è reciproco, cioè funziona in modo identico per tutti i conti esistenti al momento. In questo modo, se hai bloccato una persona dal tuo profilo WhatsApp, questo utente sarà in grado di seguire gli stessi suggerimenti per capire se l’hai bloccato . Alla fine, il processo procede in entrambi i modi e devi solo affrontarlo (sia nel bene che nel male, ovviamente).

"

Nulla viene inviato mentre il blocco dura

Anche se abbiamo già spiegato come funziona il processo di blocco su WhatsApp, nonché i metodi per scoprire chi ci ha bloccato dal servizio di messaggistica, abbiamo lasciato alcune cose in cantiere che sicuramente ti interesseranno.

Il primo è che WhatsApp non invierà nulla una volta sollevato il blocco . E ci spieghiamo. Se blocchi una persona e ti inviano una serie di messaggi, chiamate, audio, ecc., Non verranno visualizzati sul tuo telefono cellulare nel caso in cui ti sbloccino in futuro. In questo modo, puoi essere calmo, poiché in molte occasioni possiamo scrivere a quella persona bloccata per scoprire se lo siamo davvero e avere un po ‘di paura nel caso in cui riceveranno alcuni di quei messaggi. La risposta, come già detto, è “no”. Stai tranquillo, non riceverai alcuna notifica e quella foto o messaggio, di cui potresti pentirti, non avrà mai un destinatario.

Il secondo è che il blocco rimane su WhatsApp per tutta la vita dell’applicazione. E ci spieghiamo. Se per caso cambi il tuo telefono cellulare, ciò che perderai sono le chat come ben sai, ma i gruppi, gli elenchi e le persone bloccate continueranno lì . Il tuo cellulare è associato all’applicazione stessa, quindi non importa quante volte cambi smartphone e app, avrai sempre quella persona bloccata (e viceversa, poiché se qualcuno ti ha bloccato, se ha cambiato dispositivo lo stesso accadrebbe).

E infine, e in terzo luogo, Gli aggiornamenti di WhatsApp non influiscono sul blocco . Come per le modifiche al dispositivo, se carichi la versione del tuo servizio di messaggistica avrai tutto come lo hai lasciato. Non preoccuparti di nulla, poiché, come per le modifiche al dispositivo, tutte queste informazioni vengono archiviate nel cloud (a proposito, se cambi il tuo numero di cellulare, tutto viene rifatto qui, ma è logico poiché non sono le stesse cifre).

E finora questo tutorial completo per sapere se qualcuno ti ha bloccato su WhatsApp. Con questi diversi metodi sarai in grado di sapere se qualcuno ti ha “cacciato” dalla sua vita mobile. Hai sempre l’ultima opzione, chiedile apertamente.

Programmi Correlati:

Articolo letto 613 volte